Escursioni via mare

La secca del Capo a Salina

Si tratta di una zona rocciosa che sale verso la superficie, circondata da fondali di diverse centinaia di metri di profonditÓ. I riferimenti che i pescatori usano per trovare il punto sono tre: il Faraglione di Pollara deve apparire nel buco di Punta Perciato; il Monte Rosa deve essere tutt' uno con Punta Castagna, mentre lo Scoglio della Nave deve "fare canalicchio" con Panarea, ossia formare una "V" senza essere completamente distaccato dalle pendici dell' isola. Si deve scendere in acqua programmando una profonditÓ massima tra i quaranta ed i quarantacinque metri. Da qui si avrÓ una spettacolare visione della secca, completamente avvolta da una nuvola di guarracini neri che contrastano violentemente con il biancore della roccia e l' azzurro del mare. Il fondale Ú costituito da grandi massi, ricchissimi di pesce di tana. Quello che qui cambia rispetto alle altre zone Ú la probabilitÓ di fare incontri sensazionali con pesci di dimensioni fuori dal comune, specialmente per quanto riguarda le specie pelagiche.